Pirro Gjikondi inizia gli studi di violino all’età di sei anni presso il Liceo Artistico di Durazzo (Albania) e nel 1990 consegue il diploma di violino, con il massimo dei voti. Nello stesso anno esegue nella Sala dell’Università delle Arti di Tirana le “Quattro Stagioni” di A. Vivaldi e successivamente prosegue gli studi presso la stessa Università.

Nel 1988 vince il Premio Nazionale di Musica da Camera per giovani Musicisti, svolgendo in seguito diversi Recitals.

Dal 1992 frequenta le lezioni del M° Osvaldo Scilla presso il Conservatorio di Milano “G. Verdi”, diplomandosi nel 1994 e nel 2008 consegue brillantemente presso lo stesso Conservatorio, il Diploma di II Livello Accademico in Violino sotto la guida di D. Gay e C. Barbagelata.

Dal 1993 al 1995 si è perfezionato sotto la guida di F. Gulli a Novara e di S. Accardo a Cremona. Dal 1993 al 1999 è stato membro stabile dell’Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, con la quale si è esibito sotto la guida di celebri direttori d’orchestra quali V. Delman, R. Muti, C. M. Giulini, R. Chailly, G. Pretre, A. Francis, D. Gatti, M. Rostropovich, Y. Sado ecc…

Dal 2000 collabora con la Fondazione “I Pomeriggi Musicali” di Milano.

Per 5 anni è stato membro stabile della Fondazione “UECO” (United Europe Chamber Orchestra), con la quale, ricoprendo in molti concerti il ruolo di 1° Violino di Spalla, ha svolto intense stagioni concertistiche e cameristiche in Italia, (Sala Verdi del Conservatorio di Milano e la Sagrestia Bramantesca di S. M. delle Grazie) e all’estero (il Festival di Ljubljana nel 2003, e le stagioni concertistiche a Vienna presso “Mozartsaal Wiener Konzerthaus” e a Berlino presso “Kammermusiksaal dei Berliner Philharmoniker” nel 2004).

Con Orchestra da Camera di Milano è ospite annualmente al Festival Cameristico Estivo del Lago d’Orta.

In veste di solista si è esibito in varie sale e teatri fra i quali: I teatri “A. Ponchielli” di Cremona, “Cagnoni” di Vigevano, “A. Chiesa” e “Arca” di Milano, sala Verdi del Conservatorio di Milano, l’Auditorium “San Dionigi“ di Vigevano, le ville Ponti e la villa Cagnola a Varese, la villa Monastero di Varenna ecc…, eseguendo pagine importanti del repertorio violinistico di varie epoche.

Dal 2011 egli è parte dell’Orchestra Filarmonica Italiana (OFI) e dei Solisti dell’OFI. Collabora come solista e 1° Violino di Spalla con l’Orchestra Città di Vigevano dall’anno della sua nascita. Nel 2014 è stato pubblicato il primo CD della stessa Orchestra contenente il Concerto in Mi minore di F. Mendelssohn per violino op. 64 eseguito nello stesso anno presso il Teatro Cagnoni di Vigevano.

Nel 2016 interpreta il Concerto per violino e orchestra n. 1 op. 26 di M. Bruch.

Dal 2003 al 2005 è stato docente presso la Civica Scuola di Musica di Corsico (MI) e dal 2009 è docente di violino presso la Scuola di Musica “M. Ravel” di Boffalora sopra Ticino (MI). Suona il violino “Antonio Sgarbi 1891” appartenuto alla celebre violinista piemontese Teresina Tua (1866 – 1956) e il violino “Roberto Collini 2007”.


Pirro Gjikondi began studying violin at the age of six at the Artistic High School in Durres (Albania) and in 1990 graduated with full marks from the mentioned school.

The same year he was invited to represent his town during a concert at the “Fine Arts Academy” in Tirana, performing as a soloist Le Quattro Stagioni by Vivaldi. He then continued his studies for the following two years at the same Academy, obtaining full honors.

In 1988 he won The Chamber Music National Prize for young musicians, and made several recitals as a soloist.

Having moved to Italy in 1992, he graduated in 1994 from the Milan Conservatoire “G. Verdi” with M° Osvaldo Scilla , then obtaining his Master’s degree in 2008 at the same Conservatoire with D. Gay and C. Barbagelata.

From 1993 to 1995 he furthered his studies in Novara with Franco Gulli and in Cremona with Salvatore Accardo.

From 1993 till 1999, as stable member of the “Verdi Symphony Orchestra” of Milano he worked under the direction of some of the most important conductors in the world such as V. Delman, R. Muti, C.M. Giulini, R. Chailly, G. Prêtre, A. Francis, D. Gatti, M. Rostropovich, Y Sado etc…..

Since 2000 he collaborates with the foundation “I Pomeriggi Musicali” of Milano.

For 5 years he was permanent member of the “UECO”, United Europe Chamber Orchestra, with which he performed many intense concert seasons and tours both in Italy (the annual season at the Conservatoire “G. Verdi” of Milano, the chamber music season at the “Bramante’s Sacristy” in the Church of Santa Maria Delle Grazie in Milano) and abroad ( Festival of Ljubljana and concert seasons at the “Mozartsaal Wiener Konzerthaus” and “Kammermusiksaal of Berliner Philarmoniker”), counting several collaborations as konzertmeister and soloist .

Since 2006, as member of the “Orchestra da Camera di Milano”, each year he takes part in the Orta Lake Summer Festival.

He performed as a soloist in many halls and theatres as: “Teatro Ponchielli” in Cremona, “Teatro Cagnoni” in Vigevano, “Teatro A. Chiesa” and “Teatro Arca” in Milan, “Conservatoire G. Verdi” in Milan, Auditorium “San Dionigi” in Vigevano, “Villa Ponti” and “Villa Cagnola” in Varese, “Villa Monastero” in Varenna etc… , performing some important pages in the violinistic repertoire of different periods.

Since 2011 he is a member of the “Orchestra Filarmonica Italiana” (OFI) and of “I solisti dell’OFI”.

He collaborates as a soloist and konzertmeister with the “Città di Vigevano” Orchestra since its foundation. In 2014 the first CD with the same orchestra was published, containing the “Concerto in Mi min. op. 64” for violin by F. Mendelsshon, that had been performed the same year at the “Teatro Cagnoni” in Vigevano.

In 2016 he performs the “Concert n. 1 op. 26” for violin and orchestra by M. Bruch.

From 2003 to 2005 he was violin teacher at the Music School of Corsico (Milano) and since 2009 he has taught violin at the “M. Ravel” School of Music in Boffalora Sopra Ticino (MI).

He plays a “A. Sgarbi 1891” violin, formerly belonging to the celebrated piedmontese violinist Teresina Tua (1866-1956) and violin “Roberto Collini 2007”.